Come funziona un compro oro: che cosa portare, la valutazione e il pagamento

Che cosa portare

Sono molti gli oggetti che puoi portare in un compro oro per avere un guadagno, a differenza di quello che molti sono portati a pensare. In primis, porta gioielli come collane, anelli, orecchini, bracciali, catenine etc. che siano in metallo prezioso come oro, argento, altino e leghe metalliche preziose come oro bianco o rosa. Se ci sono delle pietre preziose incastonate, tanto meglio poiché hai la possibilità di aumentare il tuo guadagno: anche le gemme sono valutate come gli orologi da polso.

La fase di valutazione

Per la fase di valutazione in un negozio di acquisto oro Roma si deve usare una bilancia di precisione munita dei sigilli dell’ufficio metrico per assicurare una precisione assoluta nella pesata poiché quello che incide sulla somma che ti viene corrisposta è proprio il peso e non lo stato di conservazione dei gioielli, perciò non allarmarti se i gioielli sono rotti o rovinati. Ogni passaggio di questa fase dovrebbe sempre essere svolto a vista in maniera che tu non ti perda nessun movimento dell’addetto e ti assicuri della correttezza e affidabilità dello stesso. Una volta che si ha il peso dell’oggetto, questo viene moltiplicato per la quotazione dell’oro del negozio così hai il tuo guadagno.

Il pagamento

La fase che forse ti interessa di più sapere come funziona è quella del pagamento. La prima cosa che va detta è che non ci sono tasse né trattenute perciò il valore degli oggetti è interamente per te, senza nessuna detrazione così hai un attimo solo un bel gruzzolo in tasca che puoi spendere come ti pare. Il negozio di acquisto oro Roma è il rimo che ti offre la possibilità di avere un pagamento sicuro e anche in comodi contanti, se lo preferisci. Una volta finita la fase della valutazione, segue subito il pagamento senza che tu debba attendere oltre. Qualsiasi sia l’montare della cifra che ti deve essere data, il pagamento avviene in una soluzione unica senza che tu debba tornare per il saldo.