Come prendervi cura dell’impianto idraulico: tutto quello che non dovete buttare nello scarico

  1. L’olio di cottura. Gli oli che si usano per cucinare non vanno poi versati nel lavandino ma devono essere raccolti in appositi contenitori e portati in discarica. Lo si deve fare anche se l’olio è poco per prevenire problemi. Le tubature, soprattutto se sono vecchie e in metallo, fanno solidificare gli oli che creano un’ostruzione.
  2. I prodotti chimici. Tutto quello che contiene sostanze chimiche come vernici, solventi, colle, diluenti e simili va raccolto e mai buttato nello scarico non solo perché inquina l’ambiente ma perché reca danno alle tubature.
  3. I capelli e peli. I capelli sono davvero terribili per gli scarichi e perciò è bene raccogliergli dopo che sono caduti nel lavandino e gettarli via altrimenti vanno nel tubo dove creano un groviglio terribile in grado di bloccar anche tuti gli altri residui che scendono nello scarico, creando un problema che solo un idraulico a Milano può sistemare.
  4. I residui di cibo. Il cibo avanzato non va mai buttato giù nel lavandino nemmeno se è semiliquido perché i tubi non sono abbastanza larghi per far fluire via tutti i pezzi che invece si incastrano e possono creare ingorghi. Inoltre, il problema nel fare questo è che possono esserci cattivi odori che risalgono il tubo: davvero molto sgradevole.
  5. I prodotti per pulire. I prodotti che si usano normalmente per fare le pulizie di casa possono esser dannosi per le tubature poiché contengono spesso sostanze chimiche che possono risultare corrosive, soprattutto per le guarnizioni che poi vanno cambiate da un valido idraulico a Milano. Meglio perciò utilizzare prodotti biodegradabili che hanno un costo similare e non creano alcun problema.
  6. Terra e sassolini. Un errore molto grave è quello di sbattere le scarpe sporche di terra direttamente nel lavandino e poi far scorre l’acqua per pulire il tutto. La terra e i sassolini non devono entrare nei tubi perché li rovinano e potrebbero bloccarsi al loro interno. Le scarpe vanno sempre sbattute fuori sul balcone o dalla finestra.